FORSE IL CLUB DI CANNABIS PIÙ RINOMATO DI BARCELLONA.

CasaNotizieNotizie e tendenzeConcentrati di cannabis con e senza solventi

Concentrati di cannabis con e senza solventi

I diversi tipi di concentrati di cannabis stanno diventando sempre più popolari tra i consumatori. E le varietà che si possono ottenere attraverso questi prodotti dipendono dal fatto che si tratta di estratti dove vengono utilizzati solventi per elaborare il concentrati, o no.

I concentrati di cannabis possono avere percentuali diverse di THC e CBD?

Il concentrati di cannabis possono avere una percentuale diversa di THC y CBD. È essenziale conoscere questi valori per capire gli effetti che ciascuno di questi prodotti può avere.

In questo caso, la preparazione e l'ingestione variano a seconda del tipo di concentrato scelto. Questi concentrati possono essere ottenuti senza solventi o utilizzando solventi come butano, alcol, propano e anidride carbonica.

Attraverso questo meccanismo, l'obiettivo è quello di estrarre i principi attivi della cannabis ed eliminare, in larga misura, i resti della pianta.

È importante sapere che i concentrati non fumare direttamente. Vengono utilizzati diversi tipi di vaporizzatori o pipe per consentire all'utente di inalare in modo sicuro i cannabinoidi.

Quali sono i concentrati senza solventi più diffusi?

I concentrati di cannabis variano in base alla proporzione di THC e CBD presenti e al loro meccanismo di preparazione. Nel caso dei concentrati prodotti senza solventi, troviamo quelli più popolari come l'hashish, il concentrato di cannabis per eccellenza.

C'è anche il hashish di colofoniaL'hashish può contenere fino a 69 % di THC, ottenuto riscaldando e pressando le parti resinose della pianta di cannabis.

Un altro concentrato è il hashish a bolledove l'acqua ghiacciata viene usata per mescolare e filtrare le cime di cannabis. Quando viene fumato, fa le bollicine a ogni boccata.

È importante sapere che i concentrati non fumare direttamente. Vengono utilizzati diversi tipi di vaporizzatori o pipe per consentire all'utente di inalare in modo sicuro i cannabinoidi.

Quali sono i concentrati di solventi più diffusi?

Un altro modo per ottenere i concentrati di cannabis è l'uso di solventi, come già detto. Per la lavorazione si possono usare alcol, butano, propano o anidride carbonica.

Tra questi estratti, i più diffusi sono noti come PHO (Olio di hashish propano) e BHO (Olio di hashish al butano)


A la nostra associazione di cannabis a Barcellona Le opinioni sono diverse ed è frequente che i nostri membri discutano su questo argomento. Quale vi piace di più? Fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2024 Weed Club The High Class  da PROZEUS. Tutti i diritti riservati.