FORSE IL CLUB DI CANNABIS PIÙ RINOMATO DI BARCELLONA.

NotizieNotizie e tendenzeCBD medicinale: benefici nel morbo di Parkinson

CBD medicinale: benefici nel morbo di Parkinson

CBD medicinale: benefici per il morbo di Parkinson - La Classe Alta BCN

La cannabis può essere un'alternativa terapeutica per le persone affette dal morbo di Parkinson? La risposta è sì. Diversi studi scientifici hanno dimostrato l'efficacia del CBD nel processo della malattia neurodegenerativa.

Il grande potenziale dei componenti che la pianta di marijuana possiede e di cui ci vantiamo nelle nostre associazione di cannabis a Barcellonasoprattutto i cannabinoidi e i loro derivati, non solo aiutano a ridurre i sintomi, ma anche a rallentare gradualmente il processo della malattia.

Dalla fine del XIX secolo, i britannici William Richard Gowersdescritto come uno dei più grandi neurologi clinici di tutti i tempi, ha spiegato per la prima volta in Europa i risultati che si potrebbero ottenere dall'uso della cannabis come trattamento valido per questa malattia.

Va notato che, secondo il Organizzazione Mondiale della Sanità, Il Parkinson è la seconda malattia degenerativa più diffusa a livello mondiale. Per questo motivo, i suoi studi scientifici restano tuttora una priorità.

Potresti essere interessato a: ¿La cannabis può migliorare la qualità del sesso?

Quali sono i sintomi più comuni della malattia di Parkinson?

Il Parkinson è una malattia che colpisce il sistema nervoso, causando il progressivo danneggiamento o la morte di alcuni neuroni del cervello. Quando ciò accade, i livelli di dopamina diminuiscono, causando un'alterazione dell'attività motoria dell'organismo con disturbi nei movimenti quotidiani.

I sintomi compaiono lentamente, a seconda delle condizioni dell'individuo. Nella maggior parte dei casi, iniziano con un tremore avvertito in una mano e si sviluppano in tremori abituali che causano rigidità del corpo, alterazione della postura, cambiamenti nel linguaggio e nei movimenti motori automatici.

Quali sono i benefici del CBD nel trattamento del morbo di Parkinson?

Al CBD sono attribuiti diversi effetti terapeutici che sono stati dimostrati nel tempo. Vale la pena notare che questi benefici sono rappresentati in ogni individuo, tenendo conto dello stadio della malattia.

Alcuni di questi vantaggi sono:

  • Miglioramento della rigidità corporea
  • Viene generato un maggiore controllo motorio
  • Sollievo dai tremori
  • Fornisce diversi attributi terapeutici
  • Contiene proprietà altamente antinfiammatorie

Quali sono le forme più sicure di utilizzo del CBD nel trattamento della malattia di Parkinson?

Il CBD può essere somministrato in modi diversi a seconda della situazione del singolo paziente:

  • Olio di CBD. Viene utilizzato come integratore o supplemento alimentare.
  • Creme al CBD per uso topico.
  • Cibi cucinati con CBD, nonché succhi e infusi.
  • Integratori come compresse, capsule e capsule in gel, tra gli altri.

In conclusione, va notato che molti dei pazienti trattati con la cannabis riferiscono un grande miglioramento della loro qualità di vita fin dall'inizio dell'uso di questa sostanza come alternativa terapeutica.


Fonti per il nostro articolo: CBD medicinale: benefici nel morbo di Parkinson

  1. tps://doi.org/10.1016/j.rmclc.2016.06.010
  2. https://www.esparkinson.es/espacio-parkinson/conocer-la-enfermedad/
  3. Bougea, A., Koros, C., Simitsi, A. M., Chrysovitsanou, C., Leonardos, A., & Stefanis, L. (2020). Cannabis medica come terapia alternativa per la malattia di Parkinson: revisione sistematica. Terapie complementari nella pratica clinica39, 101154. https://doi.org/10.1016/j.ctcp.2020.101154
  4. Junior, N., Dos-Santos-Pereira, M., Guimarães, F. S., & Del Bel, E. (2020). Cannabidiolo e composti cannabinoidi come potenziali strategie per il trattamento del morbo di Parkinson e della discinesia indotta da L-DOPA. Ricerca sulla neurotossicità37(1), 12-29. https://doi.org/10.1007/s12640-019-00109-8
  5. Cooray, R., Gupta, V. e Suphioglu, C. (2020). Aspetti attuali del sistema endocannabinoide e dei fitocannabinoidi THC e CBD come potenziali terapie per le malattie di Parkinson e Alzheimer: una rassegna. Neurobiologia molecolare57(11), 4878-4890. https://doi.org/10.1007/s12035-020-02054-6
  6. Patricio, F., Morales-Andrade, A. A., Patricio-Martínez, A., & Limón, I. D. (2020). Il cannabidiolo come bersaglio terapeutico: prove della sua funzione neuroprotettiva e neuromodulatoria nel morbo di Parkinson. Frontiere della farmacologia11, 595635. https://doi.org/10.3389/fphar.2020.595635


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2024 Weed Club The High Class  da PROZEUS. Tutti i diritti riservati.