FORSE IL CLUB DI CANNABIS PIÙ RINOMATO DI BARCELLONA.

    info@thehighclassbcn.com    C/ de Pujades, 147 - 08005, Barcellona, Catalogna.

CasaNotizieRecensioniTrattamento del dolore cronico con la cannabis

Trattamento del dolore cronico con la cannabis

Il trattamento del dolore cronico con cannabis è stata una sfida costante nella medicina moderna. Grazie ai progressi della ricerca e ai cambiamenti legislativi, la cannabis è emersa come una promettente opzione terapeutica. Questo articolo esplora come la cannabis, in particolare il cannabidiolo (CBD), viene utilizzata per alleviare il dolore cronico.

Che tipo di cannabis si usa per il dolore?

Il cannabis contiene diversi componenti, i più noti dei quali sono il tetraidrocannabinolo (THC) e il cannabidiolo (CBD). Mentre il THC è psicoattivo e noto per i suoi effetti di "sballo", il CBD non produce questi effetti ed è il componente più studiato per le sue proprietà analgesiche e antinfiammatorie.
Nel contesto del dolore cronico, sono da preferire i ceppi con alti livelli di CBD. Questi ceppi possono variare nella composizione e vengono selezionati in base all'intensità del dolore, al tipo di dolore (neuropatico, infiammatorio, ecc.) e alle preferenze individuali. Alcuni ceppi specifici, come Charlotte's Web e Harlequin, sono noti per i loro alti livelli di CBD e per la loro efficacia nella gestione del dolore.

Come assumere il CBD per il dolore cronico?

Il CBD può essere assunto in vari modi, tra cui oli, capsule, creme topiche e inalazioni. La scelta del metodo dipende dalle preferenze personali, dalla velocità d'azione desiderata e dalla comodità di somministrazione.
Gli oli di CBD sono una delle forme di assunzione più comuni e versatili. Possono essere somministrati per via sublinguale, consentendo un rapido assorbimento nel flusso sanguigno. Le capsule di CBD, invece, offrono un dosaggio preciso e sono adatte a chi preferisce una forma di consumo più tradizionale.
Per il dolore localizzato, le creme topiche al CBD possono essere applicate direttamente sulla zona interessata, fornendo un sollievo diretto e localizzato senza effetti sistemici.

Quante gocce di CBD per il dolore neuropatico?

Il dosaggio di CBD per il dolore neuropatico varia in modo significativo tra gli individui. Fattori come il peso corporeo, la gravità del dolore e la tolleranza personale influenzano la quantità necessaria.
In genere, si consiglia di iniziare con una dose bassa, come 5-10 mg di CBD, e di aumentare gradualmente fino a raggiungere l'effetto desiderato. È importante consultare un professionista della salute per determinare il dosaggio appropriato ed evitare interazioni con altri farmaci.
Le gocce di olio di CBD consentono una precisa titolazione della dose, fondamentale nella gestione del dolore neuropatico. I pazienti di solito iniziano con poche gocce al giorno, aumentando progressivamente in base alla risposta e alla tolleranza.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

© 2024 Weed Club The High Class  da PROZEUS. Tutti i diritti riservati.